Difese immunitarie alte con l’Echinacea

Home FitoterapiaDifese immunitarie alte con l’Echinacea
Echinacea

Difese immunitarie alte con l’Echinacea

Comments off

Nome botanico: Echinacea spp. (Echinacea angustifolia, DC., Echinacea pallida Britton., Echinacea purpurea L.)
Famiglia: Asteraceae
Parte utilizzata: radice (E. pallida, E. angustifolia, E. purpurea); parti aeree (E. purpurea)
Principali attività: favorevole in casi di dermatite, attività antinfiammatoria, cicatrizzante, aumento difese immunitarie.
Impiego terapeutico: l’Echinacea è utilizzata per aumentare le difese immunitarie in caso di sistema immunitario debole, trattare le infezioni recidivanti delle vie respiratorie, come cicatrizzante, antisettico e antinfiammatorio a uso esterno.

L’Echinacea è una pianta erbacea perenne, alta fino a 60 – 70 cm. L’area di origine è il Nord America, ma anche in Europa la coltivazione si è diffusa. Fra le differenti specie esistenti di Echinacea, quelle più utilizzate in fitoterapia sono:

  • Echinacea purpurea
  • Echinacea angustifolia
  • Echinacea pallida

L’Echinacea è da tempo sotto l’interesse della fitoterapia in quanto vegetale dalle grandi proprietà.

I suoi principali costituenti chimici sono:

  • Polifenoli
  • Polisaccaridi
  • Composti alifatici insaturi
  • Flavonoidi
  • Acidi grassi a lunga catena
  • Oli essenziali

In generale le preparazioni a base di Echinacea presentano proprietà immunologiche caratterizzate da un aumento delle difese organiche. Infatti l’Echinacea sembra essere in grado di stimolare le difese immunitarie endogene, attraverso la stimolazione aspecifica del sistema immunitario, soprattutto mediante l’attivazione della fagocitosi e la stimolazione dei fibroblasti.

Studi scientifici confermano l’efficacia dell’Echinacea nella profilassi e nel trattamento coadiuvante delle infezioni recidivanti delle vie respiratorie e delle malattie stagionali. Gli estratti di Echinacea hanno anche dimostrato effetti antimicotici e di stimolo al sistema immunitario in caso di terapie antibiotiche e vengono anche utilizzati come rimedio coadiuvante nelle patologie infiammatorie. L’Echinacea è anche consigliata come prodotto a uso esterno per le sue proprietà cicatrizzanti, riepitelizzanti, antinfiammatorie e antisettiche.

Curiosità: l’utilizzo dell’Echinacea proviene dalla medicina tradizionale indiana del Nord America e nel secolo scorso questa pianta è stata la droga vegetale più utilizzata negli USA.